Evento: Gibellina Photoroad

Festival Internazionale di Fotografia Open Air a Gibellina

Dal 29 luglio al 31 agosto la città di Gibellina ospiterà nelle sue strade e piazze la I edizione di Gibellina PhotoRoad – Festival Internazionale di Fotografia Open Air.

In programma 30 mostre di autori affermati nel panorama artistico internazionale e di fotografi emergenti accompagnate, nelle giornate inaugurali, da talk, workshop, incontri, proiezioni e letture portfolio.

Il Festival, ideato e diretto da Arianna Catania, è organizzato dalla Galleria X3 di Palermo e dalla Fondazione Orestiadi di Gibellina.

La prima edizione del Festival esplora il Disordine: parola chiave del nostro tempo, inteso non come caos o anarchia ma invece come un movimento continuo, non lineare, che si oppone all’ordine statico, producendo connessioni inedite in cui fioriscono arti, avanguardie, rivoluzioni. Gibellina si interroga sul “disordine”, e lo fa in uno “spazio aperto”, nello spazio pubblico, privo di ogni tipo di inquinamento visivo e luminoso, tra le sue strade piene di arte e di bellezza.

© Olivo Barbieri, site specific_EMILIA 12 (earthquake)È così quindi che ogni lavoro è presentato con un allestimento site-specific che nel dialogo con le architetture e il tessuto urbano espande il significato e gli intenti dei progetti stessi.

Le mostre in programma accompagnano i visitatori in un viaggio tra le grandi questioni che disegnano la nostra storia e tra i meccanismi caotici della creatività contemporanea.

In mostra le immagini fotografiche di Petros Efstathiadis, Milton Gendel, Valerie Jouve, Anouk Kruithof , Daesung Lee, Petra Noordkamp, Sarker Protick, Issa Touma, Emma Wieslander; l’attesa mostra collettiva 1968-2016 – Gibellina nello sguardo dei grandi fotografi, esposta al Baglio Di Stefano, riunisce le immagini di Olivo Barbieri, Letizia Battaglia, Enzo Brai, Giovanni Chiaramonte, Vittorugo Contino, Guido Guidi, Arno Hammacher, Andrea Jemolo, Mimmo Jodice, Melo Minnella, Sandro Scalia, Silvio Wolf. Il viaggio prosegue infine con le fotografie di Andrea&Magda, Alessandro Calabrese, Dario Coletti, Roberto Collovà, Turiana Ferrara, Ezio Ferreri, Alice Grassi, Massimo Mastrorillo, Rori Palazzo, Giulio Piscitelli, Giuseppe Sinatra, Maria Vittoria Trovato, Urfaut.

Sharm el Sheikh, Sinai, Jan 2015. Scenery of the sound and light show of the "thousand one nights".

Sharm el Sheikh, Sinai, Jan 2015. Scenery of the sound and light show of the “thousand one nights”.

Di particolare interesse anche  il progetto di video-mapping, Planet A di Danilo Torre, che illuminerà la Chiesa Madre di Ludovico Quaroni, utilizzando immagini provenenti dallo spazio: uno spettacolo suggestivo che susciterà “sensazioni cosmiche” nello spettatore.

Durante le tre giornate di inaugurazione il collettivo Sundaystorytelling con la performance Polastoria scatterà tra i visitatori dei ritratti estemporanei in polaroid, su cui viene scritta una breve storia, da portare a casa. Inoltre, sempre nelle giornate di apertura sarà possibile assistere agli spettacoli in programma per la XXXV edizione delle Orestiadi, il festival di teatro contemporaneo che la Fondazione Orestiadi promuove dal 1981.
Gibellina PhotoRoad è parte di Obiettivo Creativo: giovani talenti a Gibellina, città della fotografia, un progetto cofinanziato dal Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale – Presidenza del Consiglio dei Ministri. Parte fondante del progetto sono i laboratori rivolti a 60 studenti dai 14 ai 25 – 30 anni di Palermo (nella sede della Galleria x3) e 30 del Belice (nella sede del Baglio di Stefano), della durata di 6 mesi, tenuti da fotografi under 35. Un laboratorio permanente (camera oscura, sala posa, sala computer) è stato realizzato a Gibellina e sarà uno spazio aperto, fruibile nel tempo e attrezzato di strumenti necessari per approfondire e sperimentare le diverse tecniche e linguaggi fotografici.

http://www.gibellinaphotoroad.it/

© Daesung Lee_On the shore of a vanishing island

© Petra Noordkamp_La Madre, il Figlio e l'Architetto